Curiosità dal web Rivista — 15 settembre 2013

Dopo la lista dei 22 libri essenziali di Francis Scott Fitzgerald, è stata scoperta, recentemente, una lista simile di Ernest Hemingway, uno dei più grandi scrittori del Novecento che vinse un premio Nobel e uno Pulitzer.

Nel 1934 lo scrittore trascorse l’estate in Florida dove conobbe un giovane scrittore, Arnold Samuelson, che dopo aver letto un racconto di Hemingway, rimase così colpito che decise di partire dal Minnesota per raggiungere il suo idolo e chiedergli i segreti per poter diventare uno scrittore come lui. Hemingway anche se un po’ sospettoso, diede all’aspirante scrittore oltre che una lista dei libri da leggere, anche dei consigli, come quello di evitare gli scrittori contemporanei che non avevano nulla da insegnare al contrario di quelli deceduti che avevano colto lo spirito del loro tempo.

Samuelson era stato incaricato dal noto scrittore di custodire la sua nuova barca d’altura, la Pilar, con cui compì un viaggio per tornare nel Key West, passando dall’Avana, dove scrisse The Green Hills of Africa(Verdi colline d’Africa).

La lista di libri, per l’esattezza 16, composta da Hemingway per il giovane amico compare nel libro di memorie With Hemingway: A Year in Key West and Cuba, di Arnold Samuelson, dove registra i pensieri del noto amico riguardo la scrittura, la vita, la pesca e la famiglia.

La maggior parte dei libri della lista sono titoli di opere note, ma non compaiono titoli di opere italiane anche se Hemingway conosceva bene l’Italia.

Tra gli autori meno noti troviamo George Moore e Stephen Crane, giovane scrittore americano morto a 28 anni, che contribuì a innovare la narrativa americana con numerose produzioni.

1. The Blue Hotel di Stephen Crane 

2. La scialuppa di Stephen Crane 

3. Madame Bovary di Gustave Flaubert 

4. Gente di Dublino di James Joyce 

5. Il rosso e il nero di Stendhal 

6. Schiavo d’amore di William Somerset Maugham 

7. Anna Karenina di Lev Tolstoj 

8. Guerra e pace di Lev Tolstoj 

9. I Buddenbrooks di Thomas Mann 

10. Hail and Farewell di George Moore 

11. I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij 

12. The Oxford Book of English Verse di Arthur Quiller-Couch 

13. La stanza enorme di Edward Estlin Cummings 

14. Cime tempestose di Emily Brönte 

15. Far Away and Long Ago di William Henry Hudson 

16. L’americano di Henry James 

Anche ai suoi esordi a Parigi, Ernest Hemingway aveva avuto, a sua volta, una lista di libri che gli erano stati consigliati da leggere da Gertrude Stein, per colmare la sua lacuna sulle avanguardie letterarie del 1900.

Molti scrittori, dai più remoti ai contemporanei, hanno creato liste di libri, a loro parere, indispensabili per il bagaglio culturale di ognuno. Queste liste, a carattere puramente indicativo, senza cercare di definire gli unici autori che valga la pena leggere, hanno lo scopo di invogliare la passione letteraria e l’ampliamento della cultura.

Raffaella Ritunno

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.