Curiosità dal web Rivista — 05 settembre 2013

Dopo l’acquisto a sorpresa del Washington Post, pare che il “rottamatore” Jeff Bezos abbia ritrovato un po’ di amore per la carta stampata. Quantomeno un secondo indizio a favore di questa tesi è rappresentato dall’ultimo servizio lanciato da Amazon. Si tratta di Kindle MatchBook, attivo da ottobre, per il momento solo per il mercato americano.

Un programma che consente di ottenere la versione digitale di un libro di carta già acquistato, pagando soltanto 2,99, 1,99, o 0,99 dollari oppure gratuitamente.

L’offerta riguarda oltre 10 mila titoli, compresi tra tutti quelli in vendita sullo store di Seattle dal 1995 (l’anno di apertura). Ray Bradbury, Michael Crichton, Blake Crouch, James Rollins e Jo Nesbø, alcuni degli autori disponibili. Tra gli editori che partecipano, Harper Collins e Houghton Mifflin Harcourt.

«Se ti eri loggato durante l’amministrazione Clinton e avevi comprato su Amazon un libro come “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”,Kindle MatchBook ti consente ora, grazie a quell’ acquisto, 18 anni dopo,di aggiungerlo alla tua libreria Kindle a un prezzo davvero basso» spiega Russ Grandinetti, vicepresidente Amazon responsabile dei contenuti Kindle.

Per gli editori che accettano, il servizio è valido anche per le nuove uscite. E possono aderire pure gli autori che si autopubblicano con Kdp, la piattaforma di Amazon dedicata al self-publishing.

Nel comunicato stampa di presentazione di Kindle MatchBook si legge che “vendere insieme carta e digitale è uno di servizi più richiesti dei clienti”. Sarà interessante vedere se, in effetti, i lettori apprezzeranno.

I vantaggi sono considerevoli, a partire dal prezzo, ovviamente conveniente dell’ebook, c’è anche da considerare la disponibilità immediata di una copia elettronica di un libro di cui la versione cartacea magari è stata smarrita o prestata a qualcuno anni prima. Da parte sua Amazon aggiunge un servizio unico nel suo genere rispetto alla concorrenza, rivaluta la vendita di alcuni testi ormai relegati nel dimenticatoio e, in definitiva, promuove in un modo ancor più diretto il mercato digitale.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.