Eventi News Rivista — 12 febbraio 2013

Il 24 marzo il quartiere fieristico di Bologna ospiterà la conferenza internazionale dal nome: “’TOC Bologna 2013” (Tools of Change for Publishing), dedicata al tema: ”Play, learn, grow. Publishing for the Next Generation”.

Ad intervenire nella terza edizione dell’evento i più importanti professionisti del settore che proporranno prospettive per il futuro e previsioni su cui poter basare strategie di mercato.

Gli organizzatori sono: la statunitense O’Reilly Media e la BolognaFiere.

Kat Meyer, responsabile del programma dell’evento e copresidente del TOC Bologna 2013 sostiene a proposito l’editoria digitale:

”Rappresenta infatti un’enorme opportunità per gli editori per espandere la loro capacità di raggiungere il pubblico e per aumentare i loro guadagni. Ogni editore per bambini dovrebbe inserire media digitali ed interattivi. C’è però molto di più che aggiungere semplicemente nuovi formati ai prodotti digitali: ogni aspetto del business è stato in qualche modo segnato dal passaggio al digitale. Il programma del TOC Bologna 2013 aiuterà gli editori e gli altri operatori interessati ai contenuti per bambini a comprendere i cambiamenti radicali, ad avere una visione critica e a camminare verso strategie e connessioni, per trarre vantaggi dalle trasformazioni in corso in questo settore”.

Altro tema fondamentale che verrà trattato durante l’evento è proprio il mercato dei servizi e dei contenuti per l’infanzia e la pre-adolescenza (e-book, giochi, guide, app, ecc.).

Se è vero che l’editoria in futuro sarà governata dagli algoritmi meglio attrezzarsi e tentare di creare una via parallela che possa fare la differenza tra i competitors.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.