News Rivista — 27 giugno 2013

Nell’indecisione si vorrebbe poter godere del bianco e del nero, del giusto e dell’errore. Molti lettori indecisi si trovano a dover scegliere, quindi, tra il libro e l’e-book, tra la carta e gli algoritmi, tra la fugace scrittura del web e la calma delle parole a inchiostro.

Ecco che un nuovo esperimento accontenta tutti: Bootleg, una piattaforma di editoria ibrida, una raccolta di 50 saggi disponibili online e poi riuniti in 10 uscite cartacee. Ogni singolo bootleg rimarrà online fino all’uscita del numero successivo e poi sarà irreperibile, se non attraverso canali non ufficiali.

Gli autori che collaborano a questo progetto sono 50 e propongono degli scritti riguardo vari sviluppi nel settore della comunicazione, della psicologia, della moda e dell’arte.

 

“Bootleg è il simbolico punto di fusione tra book e web blog, tra scrittura rapida e revisionata (perché frutto dell’esperienza dell’autore) e scrittura convenzionale (perché il saggio è un tassello di un progetto più ampio). Bootleg è un esperimento di comunicazione e di creazione di contenuti che unisce caratteristiche opposte delle due diverse dimensioni”. (http://bootlegexperiment.it/about-bootleg/)

 

C’è uno spazio tra la carta e il digitale, uno spazio che separa dalla scelta e che va percorso per capire in quale direzione si sta viaggiando. Bootleg è il vostro spazio.


Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.