News Rivista — 08 settembre 2013

Sabato 7 settembre al Gran Teatro La Fenice di Venezia si è tenuta la cerimonia di premiazione del premio letterario Campiello. Ugo Riccarelli (scomparso lo scorso luglio) ha vinto con il romanzo L’amore graffia il mondo (edito da Mondadori). La cinquantunesimaedizione del premio per la prima volta è stata trasmessa in diretta su Rai 5. La conduzione della serata è stata affidata a Neri Marcorè e Geppi Cucciari. Riccarelli ha ricevuto 102 voti. Gli altri finalisti si sono così piazzati in classifica: Fabio Stassi, L’ultimo ballo di Charlot (Sellerio), 83 voti; Giovanni Cocco, La caduta (Nutrimenti) 47 voti; Beatrice Masini,Tentativi di botanica degli affetti (Bompiani), 36 voti; Valerio Magrelli, Geologia di un padre (Einaudi) 21 voti. Nel nostro speciale le interviste a Cocco, Masini e Stassi più la videochat con Valerio Magrelli e un ritratto di Riccarelli dal programma Scrittori per un anno.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.