News Rivista — 04 dicembre 2012

Nel febbraio del 2011 il progetto di Scrivendo Volo era al nono mese di gravidanza, e quando aprì ufficialmente i battenti circa un mese dopo, una delle prime notizie pubblicate riguardava il lancio dell’avveniristico progetto firmato da un binomio devastante: Rupert Murdoch e Steve Jobs.

Parallelamente al lancio dell’iPad da parte della casa di Cupertino, il magnate angloaustraliano decise di creare una sinergia di intenti proponendo di creare un application-giornale a pagamento via Internet, chiamato The Daily. L’idea di Murdoch era di creare un’alternativa ai giornali in carta e, contemporaneamente, una risposta al web gratuito. Così venne creata questa applicazione per tablet, scaricabile al prezzo di 99 centesimi al giorno o 39,99 dollari annuale. Qualche limite evidente il progetto lo aveva, come quello di essere confinato ai soli possidenti di iPad, sottintendendo che tutti loro lo utilizzassero come il nuovo strumento di navigazione web che Murdoch aveva previsto. Ma i numeri degli abbonamenti gli hanno dato torto, e il prossimo 15 dicembre The Daily chiuderà ufficialmente i battenti. Come recita il comunicato firmato da Murdoch «sin dall’inizio The Daily è stato un esperimento coraggioso nell’editoria digitale e uno straordinario veicolo di innovazione per il quale ringrazio tutti i giornalisti che ci hanno lavorato ma purtroppo non abbiamo trovato un’audience sufficientemente ampia da sostenere il modello di impresa nel lungo termine». Così, si legge sempre dal comunicato, l’esperienza appresa durante questa avventura verrà messa a disposizione degli altri progetti editoriali dell’impero di Murdoch, e molti dei redattori di “The Daily”, a partire dal fondatore e direttore Jesse Angelo, verranno assunti dal New York Post.

Daniele Dell’Orco

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.