Curiosità dal web Rivista — 27 dicembre 2012

L’intenzione di Tolkien era quella di creare una mitologia, ha realizzato una religione.

I fanatici dei mondi fantasy prodotti dalla visionaria mente dello scrittore britannico sono diventati milioni, decine di milioni in tutto il mondo. La nuova trilogia cinematografica, firmata Peter Jackson, che porta sugli schermi le avventure narrate ne Lo Hobbit, è solo l’ennesima dimostrazione di quanto l’opera tolkeiniana sia diventata leggendaria.

Le immagini, le frasi, le ambientazioni ricche di simbolismo tipiche dell’universo di Arda si rendono perfette per dediche speciali, marchiate indelebilmente sulla propria pelle. Di seguito una carrellata di immagini che ritraggono tatuaggi ispirati alle opere di Tolkien, alcuni forse esagerati, tutti di certo unici. (fonte: Flavorwire)

Nazgûl

L’occhio di Sauron

L’albero bianco di Gondor

Porta di Durin

Cover originale del Signore degli Anelli

Estratto di uno dei poemi scritto in Tengwar

« Non tutto quel ch’è oro brilla,

Né gli erranti sono perduti;
Il vecchio ch’è forte non s’aggrinza,
Le radici profonde non gelano.
Dalle ceneri rinascerà un fuoco,
L’ombra sprigionerà una scintilla;
Nuova sarà la lama ora rotta,
E re quei ch’è senza corona. »

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.