Approfondimenti Rivista — 18 settembre 2013

Un tempo eravamo abituati a leggere nei libri, di principesse bellissime sempre in pericolo, che venivano salvate prontamente da prodi eroi, coraggiosi, belli e senza paura. Per rinfrescarvi la memoria, ne ricordiamo qualcuno: Bella di Twilight, che non si sa il perché, ma, per lei calarsi nei guai era un mestiere, Dejah Thoris la principessa marziana salvata da John Carter, Warm Bodies, dove Julie Grigio, nonostante sia abituata a cacciare ed uccidere zombie, finisce in pericolo, ma se la cava grazie ad R.

E questi sono giusto i più recenti e diciamola tutta ci eravamo un po’ stancati di codeste pellicole in cui le ragazze non sembrano essere in grado di cavarsela da sole, anche per le cose più stupide. Forse è proprio per questo che la letteratura ed il cinema di conseguenza ha deciso di dare un taglio radicale a questa teoria, come?

Introducendo personaggi femminili, che non avevano nulla a che invidiare al panorama maschile, nate dalla penna di scrittrici di Young Adults, che in un certo senso hanno saputo dare una nuova forma al mondo delle principesse/eroine.

Katniss Everdeen, ad esempio, la guerriera coraggiosa creata da Suzanne Collins nella trilogia Hunger Games, La ragazza di fuoco, Il canto della rivolta. La lettrice accanita e maga eccezionale, pronta ad aiutare i suoi amici maschi in difficoltà Hermione Grenger, pupilla di J.K. Rowling nella saga Harry Potter. Ed ultima, ma solo per cronologia, la guerriera Shadowhunters Clary Fray, pronta a tutto, anche a dare la caccia a demoni, vampiri e lupi mannari pur di ritrovare sua madre.

Insomma mettetela come volete, ma queste donne danno gran filo da torcere ai vari eroi maschili di Young Adults e non. Il grido perciò di basta ai guerrieri bellissimi dal fisico scolpito che devono salvare per forza la principessa indifesa, è arrivato forte e chiaro e non solo questo.

Le saghe letterarie si sa piacciono e anche tanto, soprattutto quelle fantasy dai contenuti noir, ma il tocco rilevazione è forse proprio quello della love story, difatti, non c’è più la classica storia d’amore tra uomo e donna “e vissero tutti felici e contenti”… In Hunger Games, Katniss è innamorata di Gala Hawthorne, ma, per cambiare le regole dei giochi e vincerli senza che lei e Peta vengano uccisi si fidanza con quest’ultimo. Hermione Grenger non è una che si accontenta e sa quanto vale a differenza di Anastasia Steele, protagonista di 50 sfumature di grigio, romanzo che definirlo un massacro contro le conquiste delle donne in tutti questi anni è usare un eufemismo. Clary che si innamora di Jace, che scopre poi essere suo fratello e poi c’è Alec, il mezzo angelo di Shadowhunters dichiaratamente gay, il quale avrà una tormentata storia d’amore con un personaggio importante della saga letteraria.

Perciò cari lettori, i tempi cambiano e con loro anche le tematiche dei vari romanzi Young Adults e non e questo è un bene, perché le novità, sono cliché, piacciono ed incuriosiscono!

Camilla Lombardozzi

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.