News Rivista — 08 dicembre 2012

Se ce lo dice l’America allora possiamo farlo; non perché siamo stati affascinati dallo slogan emotivamente travolgente del “Yes we can!”, ma perché il New York Times ha dato la risposta concreta al dubbio delle testate giornalistiche.

La versione digitale del giornale può divenire a pagamento?

La testata statunitense ha ridotto dal 20% al 10% il contenuto fruibile gratuitamente sul web.

Carlo De Benedetti, presidente del gruppo editoriale l’Espresso, è stato intervistato nella trasmissione “Otto e mezzo” di La7 e ha espresso l’idea e la volontà di istituire una sottoscrizione a pagamento per Repubblica.it.

Il mercato digitale sta crescendo rispetto alle possibilità di cui ora il cartaceo è dotato. Questo è un passo concreto verso il futuro. Potrebbe essere vincolante in caso di risposta negativa o rivoluzionario se accompagnato dal consenso del mercato.

Io penso che il futuro dell’editoria sia la carta e il digitale, per noi il sito di Repubblica già produce utili, e credo che nel corso del 2013 diventerà a pagamento sullo schema del New York Times.”, dice De Benedetti.

Il primo sito di news in Italia affronta il mercato con lo sguardo voltato verso la grande mela, con la speranza che “Yes we can” non sia solo un altro sogno americano.

Sofia Di Giuseppe

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.