Approfondimenti Rivista — 23 luglio 2012

I capolavori che abbiamo avuto in eredità dal passato sono una riserva di consapevolezza se le cose non vanno per il verso giusto”. Queste le parole di Alessandro Piperno, solo pochi giorni fa sul Corriere, per descrivere la situazione attuale.
Questo perché da molti studiosi e storici, la storia è percepita come un percorso ciclico. Tutto si ripresenta: i problemi e anche le soluzioni. Da quest’idea nasce la tendenza a guardarci indietro nei periodi di difficoltà. Per questo è importante conoscere la storia.
In tempi di crisi anche nella letteratura, così come nella società, si ritorna ai classici. E questo percorso avviene soprattutto nella letteratura per ragazzi che sceglie di evocare un’idea di classicità fatta di eroi, dei e gladiatori, che sanno dare più certezze e sicurezze dei loro discendenti moderni, i supereroi del futuro con i loro superpoteri.

Si parla di “Tendenza avanti Cristo”. Essa può manifestarsi con due modalità principali: come un vero e proprio viaggio nel passato, oppure come un trasferimento di elementi classici nel mondo moderno.

Un esempio della prima è la saga per ragazzi di Simon Scarrow, Il gladiatore, una storia ambientata nell’antica Roma (61 a.C.). Il protagonista è Marco, un bambino schiavo di dieci anni, a cui fu ucciso il padre e rapita la madre. Il suo unico modo per vendicarsi è combattere nell’arena, proprio come un gladiatore. Nell’impresa scoprirà di avere sangue di eroe.
Oppure la serie Hotel Olimpo di Sabina Colloredo che racconta leggende dell’antica Grecia.

Altrettanto affascinante la variante “antichità proiettata nel futuro”.
Un ottimo esempio è la saga di Rick Riordan, che fa rivivere nella moderna New York, protagonisti della storia antica e della mitologia classica. In questo caso il protagonista è Percy Jackson, il cui vero nome è Perseus e che per padre ha Poseidone. Divertente e geniale l’idea di trasferire gli abitanti dell’Olimpo nell’Empire State Building.
Hunger games di Suzanne Collins (a cui si ispira il recente film di Gary Ross), proietta invece nel presente il tema dei combattimenti in arena tra gladiatori, lasciando l’arduo compito ai protagonisti Katniss e Peeta, due giovani ragazzi che devono combattere fino alla morte.
Tra le versioni più divertenti di questo fenomeno c’è la serie AD – Aspiranti Dei, di Enrico Ernst e Simona Pagano: gli dei, stanchi e stressati, hanno bisogno di una vacanza e sono alla ricerca di possibili piccoli sostituti moderni.

Il ritorno del successo della classicità non riguarda solo i romanzi, si allarga anche al campo dei saggi; torna, infatti, in classifica Una giornata nell’antica Roma di Alberto Angela.
Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Share

About Author

scrivendovolo

(1) Reader Comment

  1. awesome post…thanks for posting.http://www.divulgaemail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.