News Rivista — 19 dicembre 2012

I viaggi in treno sembrano addossare ai passeggeri il peso della malinconia, anche se la permanenza altrove non dovesse essere lunga, si rimane desolati a guardare il paesaggio materno che la velocità deforma e cancella.

Allora si apre il libro e si cerca la frase con cui ricongiungersi a quelle storie che tengono lontano lo sguardo da noi, cosicché anche la nostalgia che abbiamo addosso possa passare inosservata.

Ma c’è anche chi, oggi, si serve di un tablet o di un e-reader per leggere.

Con il digitale sembra che il libro possa entrare molto più facilmente in vari luoghi.

Grazie alla partnership tra Ntv e Rcs tutti i treni ad alta velocità Italo, entro la fine di dicembre, avranno la propria biblioteca digitale, dando al passeggero la possibilità di scegliere tra e-book multigenere e novità editoriali.

Aumentano i luoghi dove poter leggere, dove poter trovare un’offerta libraria che risponde a diversi gusti.

I servizi di cui godere a bordo di Italo sono: film Medusa, edizioni complete del Corriere della Sera, Gazzetta dello Sport e La Repubblica, gli aggiornamenti Ansa, le previsioni del tempo o le informazioni turistiche sulle città a cura di Rcs Dove.

Entro la fine del mese anche la biblioteca digitale sarà messa completamente a disposizione dei passeggeri.

Sul treno è possibile incontrare persone interessanti, persone da cui forse non ci allontaneremo più, e su Italo, forse, incontreremo passioni da cui non prescinderemo più.    

Sofia Di Giuseppe

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.