News Rivista — 15 luglio 2013

William Shakespeare ha lasciato una grande eredità al mondo della letteratura, le sue opere hanno saputo appassionare milioni di lettori, grandi e piccini, hanno accompagnato gli studenti durante il loro percorso scolastico, per qualcun’ altro sono state di ispirazione ed anche oggetto di film e serie TV.

E in epoca contemporanea, in occasione del 400° anniversario dalla scomparsa dello scrittore, verrà trasmesso in versione cartacea, audio, e digitale un progetto di riscrittura dell’Opera Il Bardo, voluto dalla Random House, la più grande casa editrice in lingua inglese del mondo.

Ann Tyler e Jeanette Winterson saranno le prime due autrici che parteciperanno a questo progetto, che si chiamerà “Hogarth Shakespeare” e avranno il piacere e l’onore di realizzare i primi due volumi del Bardo.

Ann Tyler avrà l’onere di dar vita alla nuova versione, o meglio alla versione contemporanea della Bisbetica Domata, mentre Jeanette Winterson a quella del Racconto d’Inverno.

I nomi degli altri autori che si occuperanno di plasmare le opere di Shakespeare in tempi moderni ancora non si conoscono; l’intenzione della Random House sembra essere quella di mantenere lo spirito del dramma originale dell’opera, riadattandola però in modo di attrarre il pubblico del 21° secolo.

La serie Hogarth Shakespeare sarà lanciata contemporaneamente in tutto il mondo nel 2016, la direttrice editoriale del progetto Clara Farmer, ha dichiarato che lascerà carta bianca agli autori, senza costringerli a seguire schemi troppo rigidi, l’importante è la reinterpretazione delle opere attraverso differenti punti di vista, proprio come faceva il grande William.

Camilla Lombardozzi

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.