Curiosità dal web Rivista — 21 febbraio 2014

Il “Signore degli Anelli” ha rischiato di non includere la storia d’amore sbocciata tra l’umano Aragorn e la figlia del re degli elfi Arwen.

L’amico di J.R.R. Tolkien, W.H. Auden suggeriva infatti allo scrittore di non inserire una storia d’amore dal momento che secondo lui risultava “non necessaria e superficiale”.

È quanto leggiamo in una delle lettere che Tolkien inviò al suo editore.

Questa missiva mostra come per lo scrittore non sia stato facile scrivere il libro, soprattutto per quanto riguarda l’ultimo capitolo della trilogia: “Il ritorno del re”. Lo scrittore britannico ha deciso però di non seguire i consigli dell’amico Auden, e perciò non ha cambiato nulla di quello che era il copione originale.

La storia tra Aragorn e Arwen è una relazione quasi fiabesca, in cui si racconta un sentimento praticamente perfetto ostacolato, come spesso accade, dalla natura stessa dei protagonisti e dal corso degli eventi che animano la rocambolesca avventura di Frodo e della Compagnia dell’Anello. Proviamo solo a pensare a come l’autore avrebbe potuto descrivere meglio gli innumerevoli sogni che Aragorn fa quando, sul filo tra la vita e la morte, incontra lei, la sua amata, che le dà forza.

Non si tratta di una storia d’amore superficiale, è parte integrante del libro e per altro non si tratta nemmeno di una relazione estemporanea ma di un qualcosa che caratterizza l’intera epopea tolkeiniana. Gli appassionati sapranno, infatti, che Aragorn e Arwen sono in realtà i discendenti di Beren e Luthien, protagonisti di una delle storie d’amore più belle della storia della letteratura, raccontata da Tolkien nel Silmarillion. E sono proprio i nomi di Beren e Luthien che compaiono sulle lapidi dove giacciono le salme dei coniugi Tolkien.

In ogni caso, al di là dei diversi pareri, la lettera verrà messa all’asta il 19 marzo a Londra, dalla casa Bonhams, e il suo valore è stimato tra le 6 mila e le 8 mila sterline.

 


Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.