News Rivista — 04 aprile 2013

Il ministro Francesco Profumo aveva appena firmato il decreto per adottare, dall’anno scolastico 2014/2015, i libri di testo solo in versione digitale o mista. Ma l’Associazione italiana editori (AIE) ha risposto a questa mossa con una replica dura: “Il Ministro Profumo non sente ragioni“, aggiungendo che “il ministro stesso non ha affatto convinto gli editori della ‘bontà’ di quanto in esso previsto“. La rivolta dell’AIE contro i libri digitali trae origine dall‘impatto che si ripercuoterà sull’intera filiera (editori, grafici, cartai, librai, agenti eccetera).

L’AIE ricorda al ministro Profumo che “gli editori hanno fatto rilevare l’insufficienza infrastrutturale delle scuole (banda larga, WiFi, dotazioni tecnologiche…); hanno richiamato l’attenzione per le pesanti ripercussioni sui bilanci delle famiglie, sulle quali si vogliono far ricadere i costi di acquisto delle attrezzature tecnologiche (pc, portatili, tablet, …), quelli della loro manutenzione e quelli diconnessione“.

Ma intanto gli editori si preparano al meglio per affrontare questa apertura decisa del Ministro Profumo. È il caso, ad esempio, di RCS Education, divisione di RCS Libri, che in questi giorni ha presentato la sua collana “Ebook+” dedicata proprio al mondo delle scuole.
Un’uscita in perfetta linea con il calendario scolastico dal momento che, come ricorda Giorgio Riva, direttore della divisione, ”il periodo di valutazione e adozione dei libri di testo va dal mese di febbraio al mese di maggio”.
La collana include al momento 76 testi, destinati alle scuole secondarie di primo e secondo grado, vale a dire per le scuole medie inferiori e superiori, che coprono di fatto tutte le principali discipline di studio, sia umanistiche, sia tecniche, sia scientifiche.
”Alcuni dei testi sono vere e proprie novità editoriali, mentre altre sono edizioni digitali di testi esistenti”.
Riva tiene a sottolineare che non si tratta in alcun modo di quelle che definisce “repliche digitali”. ”Il valore di questi testi sta nell’arricchimento, con video, fotogallery, link, esercizi interattivi, oltre a un quaderno digitale per prendere note e appunti”.
Nel pensare la nuova collana, Rcs ha puntato molto sulla collaborazione: gli appunti e i materiali sono condivisibili e sincronizzabili in cloud, così da facilitare l’interazione tra gli studenti e con gli insegnanti.

I nuovi libri di testo, acquistabili sia nella sola versione digitale sia anche in versione cartacea, sono disponibili per pc desktop e laptop, sia per tablet Android e Apple.
”Il reader è dedicato e proprietario – spiega ancora Riva – e si scarica insieme al libro”.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.