News Rivista — 05 novembre 2012

Le “Fiabe italiane” di Italo Calvino diventano tre Tweet più un quarto di commento morale. Non è l’idea riduzionista di chi vorrebbe violentare la letteratura, ma un’iniziativa che da tempo Tiziano Bonini teorizza per una Twitterletteratura.

Da oggi Twitter scriverà con nobili lettere e non ditemi che preferireste leggere lo stato di Facebok di chi si tatua all’insaputa della madre e pubblica l’impresa.

Marco Belpoliti su La Stampa descrive il progetto e si giustifica con l’autore delle fiabe per la scelta; come se Calvino potesse rispondere o indignarsi per un atto considerato da alcuni dissacrante. Non credo ci sia nulla di dissacrante; parlare al popolo e ai Vip con i nuovi strumenti e diffondere il profumo letterario su un fiume scuro di bit potrebbe educare ed invogliare chi pigro attinge solo dai social network per sapere.

Sì perché su Twitter e Facebook c’è sempre qualcuno che per noi sceglie le notizie, o qualcuno che pone l’attenzione su una lettura, ed è questo sguardo digitale che finalmente dona alla parola scritta dei colori moderni e una comunicazione immediata.

E allora se il fine giustifica i mezzi, anche i letterati più tradizionalisti dovranno accettare che da domani le fiabe verranno cinguettate su Twitter, con la speranza che questo canto nuovo e questa metamorfosi digitale possa far conoscere a chi ne ignorava l’esistenza le fatiche letterarie di Calvino.

E’ un sorta d’istinto di sopravvivenza, una sciarpa calda attorno ad una gola rossa; chi ama la scrittura la protegge, la maschera; purché questo travestimento la salvi da chi considera il volto nascosto inadatto a questo tempo. Verrà un momento in cui non serviranno più le maschere, e così potremo dire di aver preservato dalla fine il corpo del pensiero, di aver protetto la scrittura che attraverso la carta o il web trasmette la sua essenza salvifica per l’uomo.

Sofia Di Giuseppe

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.