News Rivista — 15 giugno 2013

Più di 200 è il numero di libri donati dall’Università del Salento all’Ospedale Santa Caterina di Galatina, a sostegno della costruzione della Biblioteca di Reparto. L’iniziativa, lanciata dal Dottor Antonio Alosi, primario del Reparto di Ortopedia, ha l’obiettivo di incentivare la lettura e, al tempo stesso, offrire un sano intrattenimento ai lungodegenti, durante le lunghe giornate di ricovero. Ad accogliere immediatamente la proposta sono stati il professor Luigi Santoro, delegato del Rettore per la Disabilità e l’Integrazione, e il Centro per l’Integrazione dell’Ufficio Diritto allo Studio.

Il servizio di fornitura libri coinvolgerà tutto il personale del reparto, che oltre a svolgere le proprie mansioni, suggerirà ai pazienti i libri migliori. Sotto l’aspetto pratico, la scelta del libro avverrà attraverso un catalogo che il paziente dovrà firmare per avere. Così, in un ambiente strabordante di materiale farmaceutico, si vedranno finalmente carrelli pieni di romanzi e racconti.

Particolarmente soddisfatti dell’incontro università-sanità si sono detti il Magnifico Rettore Domenico Laforgia, l’Assessore regionale alla salute Elena Gentile e il Direttore Generale dell’Asl di Lecce Valfo Melloni, tutti presenti in occasione della consegna dei libri, avvenuta lo scorso 12 giugno.

 

Il dottor Antonio Alosi, per l’occasione, si è soffermato sul tema “I vantaggi terapeutici della lettura per un paziente ricoverato”. 


Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.