Pagine culturali FB Rivista — 09 ottobre 2013

Il nostro percorso tra le pagine facebook dedicate ai libri ci porta oggi alla scoperta di una delle fanpage più attive e apprezzate. Seppur nata da qualche mese sta riscuotendo un successo evidente ed entusiasmante, e questo è indubbiamente un bene per chiunque sia appassionato di libri. Noemi ci racconta “Life is a Book”:

https://www.facebook.com/LifeIsABooks?fref=ts

  • Da dove nasce l’idea di creare una fan page dedicata agli appassionati di lettura?

Nella mia vita non ho mai conosciuto molta gente che amasse leggere, mi sentivo sempre un pesce fuor d’acqua quando citavo i miei autori o personaggi preferiti così un giorno ho capito che forse Facebook poteva aiutarmi a conoscere persone con la mia stessa grande passione e così è stato.

  • Qual è lo scopo della sua pagina?

La mia pagina non ha uno scopo ben preciso, per me l’importante è che i nuovi arrivati si sentano subito ben accolti e in un clima ospitale in cui condividere insieme una passione e i lettori abituali della pagina continuino ad aver voglia di visitarla costantemente.

  • Da quante persone viene gestita?

Io sono Noemi e la pagina è gestita esclusivamente da me sin dall’inizio.

  • In che modo pensa sia possibile alimentare una passione come quella per la lettura tramite una pagina social

Penso che trovare un “luogo virtuale” in cui condividere una passione comune, sia un ottimo modo per alimentarla e far sentire meno soli tutti i lettori.

  • Come può una pratica individuale diventare condivisa?

Condividendo appunto citazioni, vizi comuni, nuovi acquisti, recensioni sui libri letti e tanto altro. Nella maggior parte dei casi, si scopre di aver in comune l’amore per un determinato libro o autore e penso che sia una delle cose migliori di una pagina facebook.

  • Come sceglie i contributi da far vedere ai suoi fan?

Io pubblico sulla mia pagina ciò che da lettrice penso che gli altri possano apprezzare, cerco di immedesimarmi nei lettori della pagina e capire cosa vorrebbero trovare e finora questo metodo ha funzionato.

  • Perché, nell’immensità delle pagine facebook, un appassionato di lettura dovrebbe scegliere la sua?

Non so cosa di preciso spinga le persone a scegliere la mia pagina, ma da quello che spesso mi viene detto, credo che sia l’atmosfera tranquilla e accogliente, i contenuti sia seri ma anche divertenti, quelle piccole cose che si scopre avere in comune con gli altri e le tante iniziative settimanali o mensili che organizzo.

  • Anche ScrivendoVolo ha una pagina facebook (https://www.facebook.com/scrivendovoloweb?fref=ts) e ne esprime un’altra intitolata “Leggere è Rock”. Pensa che la passione per la lettura sia ormai fuori tempo e fuori moda, o possa ancora rappresentare un valore aggiunto per ognuno di noi? Se sì, in che modo?

Credo principalmente che l’interesse per la lettura sia sottovalutato e che spesso la gente quasi si vergogni ad ammettere di leggere qualche libro.

Ma non penso affatto che leggere sia fuori moda e lo dimostra tutta la partecipazione che ogni giorno vivo sulla mia pagina. Secondo me, l’amore per la lettura è una delle migliori qualità che si possa trovare in una persona.

  • Essendo espressione diretta di una realtà nata grazie alle nuove tecnologie, cosa pensa di innovazioni come i libri digitali?

Ho provato ad utilizzarli ma mi sono trovata decisamente male, mi mancavano troppo cose come lo sfogliare delle pagine, l’odore, il peso del libro tra le mani.

Sono piccole cose di cui effettivamente si potrebbe fare a meno, ma io non sono ancora pronta ad abbandonare i cartacei.

  • Gli ultimi dati riguardo il numero di lettori, specie giovanissimi, sono sconfortanti, cosa pensa sia possibile fare per coinvolgerli maggiormente fin dalla tenera età?

Devo dire che sulla mia pagina ho molti lettori appena adolescenti e questo mi fa davvero molto piacere perché significa che nelle nuove generazioni c’è ancora chi ama leggere.

Ma per aumentare ancora di più queste cifre, bisognerebbe leggere ai bambini anche prima che loro possano capire le parole, in modo da insegnargli ad associare i libri all’amore e all’affetto.

  • Quali sono gli obiettivi futuri che vorrebbe conseguire con la sua fanpage?

Spero che sulla mia pagina continui a regnare la bellissima atmosfera che c’è sempre stata e che le persone si sentano meno sole condividendo questa grande passione qui con noi.


Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.