Approfondimenti Rivista — 12 settembre 2012

Philip Milton Roth, lo scrittore statunitense, vincitore nel 1997 del Premio Pulitzer per il romanzo “Pastorale Americana”, considerato uno dei più importanti romanzieri ebrei di lingua inglese e conosciuto soprattutto per il romanzo “Goodbye Columbus” con cui vinse il premio National Book Awards, ha contestato l’enciclopedia online Wikipedia, con una lettera aperta riportata sul quotidiano New Yorker.

Lo scrittore, si è permesso di dissentire su una voce riportata dall’enciclopedia, fondata da Jimmy Wales, riguardante il suo romanzo “La Macchia Umana”, specialmente per il fatto che, quando ha cercato di correggere l’errore si è sentito rispondere dagli amministratori del sito che non era una fonte attendibile.

La congettura che Wikipedia avrebbe commesso riguarda il protagonista del romanzo “La Macchia Umana”, il professor Coleman Silk, accusato di razzismo; secondo l’enciclopedia infatti, Philip si sarebbe ispirato per questo personaggio allo scrittore Anatole Broyard.

Cosa assolutamente non veritiera per Roth, il quale spiega che l’evento trae origine da un brutto episodio che ha segnato la vita di un suo caro amico Malvin Tumin, professore di sociologia per circa trent’anni all’Università di Princeton. Malvin, come Coleman, il personaggio del romanzo, usò, durante una sua lezione, verso due studenti neri della sua classe l’appellativo “Spooks”, che significa sia fantasma, che un aggettivo dispregiativo per le persone di colore.

Da questo evento segui un’inchiesta accademica che durò per ben dieci anni, al termine dei quali, Tumin ne uscì assolto, ma turbato psicologicamente in maniera irreversibile.

Per gli amministratori della celebre enciclopedia online, dunque, uno scrittore può essere considerato una fonte poco attendibile riguardo la sua opera, ma Roth, dopo essersi visto rispondere picche, non si è fermato di fronte a tale assurdità e ha scritto una lettera aperta a Wikipedia, pubblicata sul New Yorker, qui riportata :

“Cara Wikipedia, sono Philip Roth. Di recente ho letto la un grave errore che avrei voluto veder corretto: un errore entrato in Wikipedia non dal mondo della verità ma dal bla bla del pettegolezzo letterario. E che non ha alcun fondo di verità”.

Grazie alla lezione di vita che lo scrittore ha saputo dare a Wales e agli amministratori del sito, ha ottenuto la correzione dell’errore da parte di Wikipedia, la quale, ora, mostra come fonte credibile la versione corretta di Roth, alla voce del romanzo “La Macchia Umana” (Una Lettera aperta a Wikipedia, la lettera che lo scrittore statunitense ha scritto in data Sette Settembre 2012 sul quotidiano New Yorker).

Come ama dire Roth : “La scrittura di un romanzo è per il romanziere un gioco di immaginazione…basta trovare quel <<germe>> che poi ti fa andare avanti, nel mio caso Malvin Tumin”.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.