News Rivista — 25 novembre 2012

In un tempo di crisi economica,in cui la cultura sembra risentire di più dei disagi, si preferisce il prestito del libro all’acquisto. Le biblioteche sono il punto di riferimento per tutti i lettori che cercano un testo solo da consultare o da sfogliare per sapere se vale la pena comprarlo e posizionarlo nella libreria. Ma spesso le biblioteche di piccoli centri non sono fornite come si dovrebbe e l’unica alternativa che abbiamo è ricorrere a qualche conoscente che è in possesso del pezzo che cerchiamo. Insomma non è facile reperire un libro in una cerchia ristretta,soprattutto se non è famosissimo. Per far fronte a questo problema è nato il progetto di SocialBook,social network ideato per lo scambio di libri. Ogni utente avrà a disposizione una biblioteca personale in cui potrà inserire tutti i libri che possiede (attraverso un’app per iphone che è in grado di leggere i codici ISBN) e condividerli con gli altri iscritti al sito. I creatori (the lab snc) e l’ideatore Giancarlo Briguglia mirano a facilitare l’organizzazione di incontri culturali tra gli utenti:per scambiarsi i libri gli interessati dovranno incontrarsi di persona. Inoltre le biblioteche potranno entrare nel sito e creare un proprio account per sapere i gusti dei lettori e rifornirsi di conseguenza.Proprio per questa caratteristica di incentivazione della cultura a livello sociale SocialBook è stato selezionato per partecipare all’iniziativa “chefare” che prevede un premio di 100.000 euro per il miglior progetto a impatto sociale e culturale insieme ad altri 32 progetti di cui 4 dedicati ai libri. Il vincitore sarà proclamato il 29 Gennaio 2013 e qualunque esso sarà speriamo in un’efficace realizzazione.

Gaia Schiavetti

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.