Approfondimenti Rivista — 03 maggio 2013

È tempo di cambiamento nelle strategie di promozione editoriale. L’avvento di nuove tecnologie e le conseguenti trasformazioni che hanno investito l’editoria impongono misure innovative per tutto l’iter del libro, dalla creazione sino alla sua immissione nel mercato. Per essere al passo con i tempi non è più sufficiente convergere i propri scritti verso la versione digitale del testo, né adeguarsi a una diffusione via Web: l’inarrestabile proliferazione di scrittori e il facile accesso agli strumenti di pubblicazione, cui corrisponde, dall’altra parte, una drastica riduzione della fetta di lettori italiani, richiedono una sperimentazione che sia a 360°.

 

C’è un tassello fondamentale, tra la creazione dell’ebook e il suo collocamento nelle librerie online: le campagne di lancio del libro. Lo sanno bene anche gli autori rimasti fedeli alla versione cartacea del testo; e di certo lo sapeva anche chi neppure immaginava sarebbe stato possibile un formato-libro alternativo a quello tradizionale. Gabriele D’Annunzio- per citare un celebre caso- inscenò la sua stessa morte per attirare l’attenzione dei media e del pubblico di lettori sull’uscita della sua prima raccolta di poesie. Tuttavia, nel 2013, la finzione non basta. E non basta neppure il classico incontro lettore-autore, il salvagente più efficace, anche in tempo di crisi. Per poter raggiungere la vetta delle classifiche di vendita occorre un’aggressiva promozione editoriale. C’è chi, recentemente, ha puntato su una tournée a bordo di un treno ad alta velocità, chi ha scommesso sulla creazione di contenuti spin-off e chi si è affidato ai rebus. Ognuno ha creato la propria formula, mescolando originalità e fantasia; ma c’è un ingrediente comune a tutte le ricette: la meraviglia.

 

Nella letteratura barocca, stupire era un imperativo categorico. L’ampio uso di metafore e di iperbole, il ricorso a un linguaggio impreziosito, la creazione di immagini stravaganti e l’utilizzo di conclusioni bizzarre e inaspettate erano giustificati dal bisogno di meravigliare il lettore. Nell’era digitale, il destinatario dell’opera va stupito prima ancora che l’opera sia messa in circolazione. La fase di attesa del libro gioca -per così dire- un ruolo fondamentale nel determinare quale sarà l’esperienza d’uso dell’utente, esperienza che ha dunque inizio prima dell’uso stesso del prodotto. Solo gli autori capaci di stimolare le aspettative del pubblico e convincerlo che il suo libro merita di essere acquistato possono sperare di essere letti.

 

Amélie Nothomb, tradotta in 15 lingue e pubblicata in 45 Paesi, ha viaggiato a bordo di Italo in una tournée italiana molto particolare: l’autrice cult della letteratura francofona, con quel fare piuttosto eccentrico che la contraddistingue, ha invitato i suoi fan italiani a viaggiare con lei a bordo di Italo, presentando ai lettori il suo ultimo romanzo “Barbablù” nel salotto viaggiante, mentre il treno passava per alcune delle principali città italine- Roma, Firenze, Venezia, Bologna. Sperling & Kupfer, per la promozione di alcuni dei suoi titoli, ha mirato, invece, alla creazione di contenuti autonomi ma paralleli ai romanzi, in un’operazione congiunta tra editoria, Web Marketing e ufficio stampa. L’esperimento ha interessato, per esempio, “Il primo caffè del mattino” di Diego Galdino, il cui protagonista per conquistare la ragazza che ama la porta a spasso per Roma alla ricerca di sette fontanelle ubicate in suggestivi posti della Capitale. Tale itinerario è divenuto oggetto di un e-book teaser, “Il viaggio delle fontanelle”, firmato dallo stesso autore del romanzo e disponibile gratuitamente online già prima del lancio del titolo. Infine, non meno particolare è la promozione editoriale pensata per l’attesissimo “Inferno” di Dan Brown: lo stesso autore ha realizzato sul Web una sorta di rebus in grande stile, che celava dietro una miriade di pixel neri il titolo dell’opera sullo sfondo della storica città di Firenze. I lettori, twittando l’hasting #DanBrownToday, hanno risolto il mosaico. 

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.