Approfondimenti Rivista — 13 dicembre 2013

Non sempre coloro ritenuti adesso autori celebri e grandi classici furono riconosciuti tali dalla critica al loro esordio. Difficile da credere ma anche nomi altisonanti si videro chiuse molte porte prima di trovare quella giusta che gli consenti di accedere all’olimpo degli scrittori.

E’ uscito un libro da leggere per consolarsi dai ripetuti “no” da parte degli editori che ancora non riescono a vedere in voi dei futuri scrittori di successo. Si intitola “Il gran rifiuto. Storie di autori di libri rifiutati dagli scrittori”, scritto da Mario Baudino, che ci racconta come Virginia Wolf rifiutò l’Ulisse di Joyce ritenendolo un’opera “prolissa, torbida, pretenziosa e plebea”.

Harry Potter subì otto rifiuti e non mancano neanche nomi della letteratura italiana come Giuseppe Berto o Camisso. Calvino stroncò Saviane.

Ma troviamo anche numerosi casi di autori che, nonostante le stroncature della critica, hanno trovato il consenso dei lettori e sono emersi grazie al passaparola, o romanzi autoprodotti, uno su tutti Moccia che autoprodusse Tre metri sopra il cielo.

Non è sempre facile riconoscere un talento. Si dice che un libro non si giudichi dalla copertina e allora, a parer mio, non si dovrebbe fare neanche da un autore più o meno noto. Nella maggior parte dei casi associamo la notorietà di uno scrittore alla sua bravura ma non sempre è cosi. Bisognerebbe correre il rischio di scegliere un libro che non sia ancora noto e, solo dopo, dare il proprio giudizio di lettori. Se non si fossero comportati cosi in molti, forse alcuni degli autori oggi più conosciuti non avrebbero avuto il giusto riconoscimento e magari alcuni nomi che adesso si studiano anche a scuola non avremmo saputo neanche chi fossero.

A tutti gli autori esordienti che stanno cercando di farsi largo nell’immenso panorama della letteratura dico di non disperare per tutti i rifiuti che incontreranno. Può esserci sempre quella persona che saprà in grado di riconoscere il vostro talento e cambiarvi la vita.

Susanna Pultrone


Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.