Approfondimenti Rivista — 02 maggio 2013

Abbiamo un’idea di cultura, un sogno di carta e matita, di banchi, pagine e inchiostro. Siamo un popolo di conservatori, non ci fidiamo delle novità, dell’ultimo arrivato o semplicemente non sappiamo cambiare abitudini.Critichiamo quelle imprese audaci che portano rivoluzioni perché noi non siamo capaci nemmeno di comprenderle, ci adagiamo sulla realtà che ci è stata costruita attorno e non abbiamo nessuna voglia di uscirne, eppure la critichiamo perché non adatta al variare del nostro stile di vita. Siamo nostalgici della bottiglietta d’inchiostro in cui intingere il calamaio e non ci piace leggere su uno schermo piatto, non ci rendiamo conto delle porte che si stanno aprendo per noi, delle infinite possibilità che queste innovazioni ci stanno regalando.

Spesso ci dimentichiamo che siamo noi stessi a creare dei progetti innovativi, e sempre noi li bocciamo o li rimandiamo, non viene nessuno a ricordarci che sono pensati per la nostra comunità. O forse qualcuno è finalmente arrivato per parlare chiaro, per spiegare agli italiani i sottili contorni di un mondo esistente ma ancora inesplorato. Arriva quindi direttamente dalle mani di eFFe un breve ebook con una difficile missione: parlare agli italiani dei blog e dei blogger con chiarezza e trasparenza. Sicuramente mettere in luce le caratteristiche di un fenomeno poco conosciuto aiuta chi lo guarda ad avere meno diffidenza dello spettacolo che gli si presenta davanti, a capirlo e cominciare ad accettarlo inserendolo infine nella normalità delle proprie esperienze. Con questo spirito d’iniziativa Emiliano Frutta ha completato questo lavoro indirizzato agli editori e ai curatori delle riviste online, si appella a queste due importanti figure perchè rispettino le loro responsabilità e si prendano cura del lettore introducendolo al blog e al web in modo chiaro e preciso. L’attenzione va posta infatti soprattutto sulla notizia, sul modo in cui si parla e si scrive dei blog, su come questo fenomeno viene presentato al pubblico che si accinge a conoscerlo. Innanzitutto va definita la figura del blogger perchè molto spesso dietro ad un blog si cela un’intera redazione mentre in altri casi è una sola persona ad occuparsi del sito. Bisogna poi avere molta cura nel definire un blog, non abbandonarsi con leggerezza a definizioni categoriche, altrimenti un sito colmo di contenuti e ricco di tematiche diventa automaticamente un “lit-blog”.

Nell’approccio più o meno consapevole con questo mezzo di comunicazione va presa in considerazione la funzione primaria del blog: permettere al pubblico una lettura comoda ed immediata con il fine di accompagnarlo nella scoperta o nella ricerca della notizia. Nulla di più difficile, nulla di più simile al ruolo dei giornali, dei libri, dei media. Quindi i blog dovrebbero acquisire lo stesso peso degli altri mezzi divulgativi, dovremmo arrivare a poter definire da soli quali siano i blogger che ci forniscono notizie valide così come scegliamo il giornale da leggere o il libro con il quale approfondire le nostre conoscenze. “I book blog” è una voce fuori dal coro, una lancia scagliata a favore del blog , un occhio di bue puntato sul web su un palcoscenico da ricostruire. Una contraddizione? Il libro inizialmente doveva essere pubblicato da una casa editrice che si occupa esclusivamente di pubblicazioni digitali, successivamente l’editore ha ritirato l’offerta perché contrario a pubblicare l’ebook con lo pseudonimo dell’autore. Eppure eFFe è conosciuto proprio con questo nome nel mondo dei blog. La testimonianza che probabilmente una voce come questa va ascoltata, vanno valutate le parole scritte dietro la prima pagina di questo libro. Un’ultima curiosità non meno importante: tutto il ricavato delle vendite sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Toscana Tumori. Non c’è altro da dire, se non dopo averlo letto.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.