News Rivista — 05 settembre 2013

Cosa suggeriresti ai lettori (e agli addetti ai lavori) per riuscire concretamente, nel proprio piccolo, a diffondere e promuovere la lettura e l’amore per i libri?”

La domanda è di quelle davvero ardue. Da cento milioni, si potrebbe dire. Personalmente credo che l’amore per la lettura e i libri sia una sorta di filo rosso che attraversa – o non attraversa – la nostra vita in tutta la sua dimensione spaziale, temporale, spirituale. Dunque, bisognerebbe promuovere un’idea di vita/esistenza CON i libri: cosa certamente non facile, e che impegna comunque una pluralità di soggetti. L’editore da solo può far poco: e le modalità, così come i mezzi promozionali che valgono per i normali settori di consumo sembrano non funzionare più di tanto quando vengono applicati al nostro caso. Per fortuna, forse.

Io credo che molto valga la condivisione delle idee e delle opinioni. Lo spazio della lettura è per fortuna ancora molto democratico: il passaparola, nel senso più nobile del termine, sembra ritagliarsi spazi sempre più ampi di influenza, forse anche per reazione alla promozione indotta con altri “potenti” mezzi.

Dunque, il web, come nel vostro caso, è e resta e sarà in futuro un mezzo sempre più potente. I blog letterari, le pagine in cui si discute di lettura e di libri sono uno spazio preziosissimo, pur con tutti i limiti che inevitabilmente gli sono connessi. Se dovessi formulare proposte, sarebbero rivolte verso il potenziamento di questa forma di discussione/promozione che ci consente di approfondire ragioni e scelte, di metterle in dubbio, di criticarle anche sguaiatamente. Ma, comunque, di costruire un discorso sopra qualcosa: il libro, il suo argomento, la sua trattazione, la sua e la nostra visione del mondo.

Il libro come occasione per un discorso. Questa, per me, è la promozione migliore. Un esercizio, qualcosa di cui abbiamo disperatamente bisogno.”

Alessandro Di Nuzzo (direttore editoriale di Aliberti editore)

 

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.