Eventi News Rivista — 25 aprile 2013

Il direttore della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, Ernesto Ferrero, ha presentato la il 26° Salone del Libro in programma dal 16 al 20 maggio 2013 al Lingotto di Torino. ”Sarà un Salone allegro, festoso, propositivo e interattivo. Gli editori, d’altra parte –  ha detto Ferrero – a navigare in acque difficili sono abituati da sempre e sono attrezzati. La crisi dal Lingotto non si vedrà”.

Lo slogan di quest’anno è piuttosto ambizioso: “Dove osano le idee“.

”Lo spirito del Salone – ha spiegato ancora Ferrero – sarà quello di ritrovare il gusto della sfida intellettuale, tornare a creare progetti di ampio respiro basati sulla cultura, per rilanciare un Paese che da troppo tempo ha smesso di pensare il proprio futuro accontentandosi di vivere alla giornata. Dopo decenni passati ad arrabattarsi nel piccolo cabotaggio, questo Paese deve compiere il salto che connota l’eta’ matura e decidere da solo cosa vuole fare da grande, senza correre a piagnucolare dal grande e benemerito nonno Giorgio (Napolitano, ndr)”. ”La cultura – ha osservato – è stata sin qui colpevolmente rimossa da tutti i governi che si sono succeduti, nessuno escluso. Ed è improbabile che i governi che verranno diano prova di una sensibilità che sin qui e’ mancata”. Per contrastare questa tendenza, Ferrero ha invitato i soggetti interessati a ”fare sistema per esercitare tutti insieme un pressing asfissiante, fino a quando chi avrà responsabilità di governo non avrà preso atto che la cultura è una questione primaria”

La scrittrice torinese Margherita Oggero sarà la madrina di questa edizione 2013 del Salone del Libro. La Oggero ha scritto infatti l’unico romanzo esistente ambientato fra gli stand della buchmesse. Si intitola Perduti tra le pagine ed esce il 7 maggio nelle Libellule di Mondadori. 

Il Salone aprirà il 16 maggio con una lectio magistralis del governatore della Bce Mario Draghi L’edizione di quest’anno, ha sottolineato il presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Rolando Picchioni, affronterà con particolare enfasi i temi oggi attuali e scottanti legati all’economia e alla politica. Si indagherà così il significato di concetti come bene comune, democrazia, lavoro. Ma si parlerà anche di Europa, e soprattutto di una possibile agenda per una ripresa italiana.

Il programma completo, fitto di incontri e iniziative, si può consultare sul sito del Salone. Alcuni dei temi del salone, presentati dall’organizzazione.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.