News Rivista — 04 giugno 2013

Proprio mentre voi leggete questa breve notizia, probabilmente, file chilometriche di lettori frementi saranno fuori le librerie per riuscire ad accaparrarsi l’ultima fatica letteraria di Stephen King: “Joyland”. La stessa scena si ripete contemporaneamente nei quattro paesi dove il nuovo romanzo è in uscita dal 4 giugno: America, Grand Bretagna, Italia e Canada.

Ed è così che si attende di stringere tra le mani quella pillola di suspense ed estasi notturna.

La caratteristica principale è che l’autore ha deciso di presentare solo la versione cartacea. Niente e-book per “Joyland”. Quindi mettete da parte i vostri e-reader o tablet, perché Stephen King vuole che compriate il vecchio e caro libro.

Il maestro dell’horror, con questa scelta, da il proprio contributo per risollevare le sorti delle librerie e lanciare un messaggio importante e controcorrente rispetto al dilagare dell’informazione gratuita digitale.

“Joyland”, il nuovo romanzo edito da Sperling and Kupfer, in vendita al prezzo di 19,90 euro, è un thriller ambientato negli anni ’70 in un Lunapark. Il luogo è infestato da un fantasma e il protagonista dovrà affrontare situazioni paradossali per difendere il suo amore e un magro stipendio.

Stephen King è dalla parte della carta, e voi?

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.