Eventi — 19 settembre 2016

Nella regione che nelle statistiche di lettura guarda dal basso le altre che si fregiano delle prime linee di classifica, alacremente si continua a trasformare un’aspirazione in festa, a rendere realtà quel gesto dell’aprire un libro, ficcarci il naso, cavare idee, visioni, espressioni del vivere, lavorare, imparare. Partendo dalle scuole e arrivando dappertutto. Torna la Festa dei lettori, ideata dai Presìdi del libro, che compie dodici anni ed è in programma dal 21 al 25 settembre.

Due i motti: uno cartesiano, “Leggo ergo sum, e l’altro, “Fai leggere”, che chiama in causa un nuovo compagno di strada, il Fai, il Fondo ambiente italiano, che assicura a questa edizione luoghi reconditi, piazze e beni di Puglia che ci si è dedicati a tutelare in questi anni. Come da tutelare, sempre e comunque, è la lettura e chi la pratica ma anche chi imparerà a farlo nei 50 comuni sedi di presidio, lungo 120 i appuntamenti nelle sei province durante cinque giorni di Festa, in castelli, masserie, cattedrali, piazze, chiostri e, come ricorda la presidente dei Presìdi, Anna Maria Montinaro “lasciandosi andare a contaminazioni di generi, presentazioni, reading, concerti, letture comunitarie, mostre, spettacoli, laboratori”.

Particolare attenzione sarà riservata quest’anno alle biblioteche, che come accadrà a Monopoli o a Bisceglie, per esempio, ospiteranno maratone di letture. E ad Apricena trasformeranno i piccoli lettori in bibliotecari. A Molfetta si ricorderà una figura speciale come quella di Gennaro De Gemmis, che investì il proprio patrimonio per acquistare libri, e a Gravina ci sarà un reading letterario per costruire una biblioteca comunale. La maggior parte delle iniziative avranno come tetto il cielo: in particolare a Galatina-Noha, dove i bambini e i ragazzi delle scuole avranno a disposizione un angolo di giardino o albero per raccontare, illustrare e leggere proprio dalle piante lasciandosi ispirare.

Tanta musica quest’anno con i Radicanto, i Calixtinus, Mino De Santis e i Tamburellisti di Noha. E, naturalmente, autori ospiti itineranti per i vari presidi: tra questi, Francesco Carofiglio, Lorenza Foschini, Raffaele Nigro, Onofrio Pagone, Alessio Viola, Giancarlo Visitilli, Fulvio Frezza, Carlo Cottarelli, Mara Mundi, Vera Slepoj.

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.