News Rivista — 24 giugno 2013

Gli originali fanno gola ai bibliofili, soprattutto se portano un titolo celebre come “Colazione da Tiffany”. Il manoscritto, battuto a macchina da Truman Capote nel 1958 e contenente le note scritte a mano dall’autore, è stato venduto all’asta al miliardario russo Igor Sosin, per circa 306 mila dollari.

Pubblicato nel 1958, da esso, fu tratto l’omonimo film che fece guadagnare ad Audrey Hepburn il secondo David di Donatello per la migliore attrice straniera. Nel manoscritto, la vita di Holly Golightly, una ragazza dolce e sognatrice, sempre accompagnata dal suo fedele gatto rosso, è raccontata da un aspirante scrittore, suo amico e vicino di casa. La storia è narrata attraverso la tecnica del flashback: l’autore racconta gli anni dell’incontro con Holly, sua vicina di appartamento nell’Upper East Side di New York. Ella era alla ricerca del suo posto nel mondo, un posto come la gioielleria Tuffany, dove si sarebbe sentita protetta, lontana da quelle che chiama le sue “paturnie”. Nel frattempo, vive una vita sregolata, all’insegna della mondanità e degli eccessi, coronata da un rapporto di difficile interpretazione con l’autore: l’ipotesi dell’amore platonico viene scartata quando lui si scopre innamorato di un veterinario del Texas. È quest’ultimo a rivelare la vera identità di Holly: Lula Mae –il vero nome della protagonista- è al tempo stesso sua figlia adottiva e sua moglie. Tra i vari amori che Holly vive in quel periodo, c’è Jose, un politico brasiliano, di cui rimane incinta; poco prima delle nozze, tuttavia, la giovane perde il bambino e viene arrestata per spionaggio. Nonostante José abbia deciso di lasciarla, Holly non rinuncia al Brasile: prima di andarsene strappa all’autore-amico la promessa di ritrovare il gatto che aveva poco prima abbandonato. Il protagonista, pur fedele al giuramento, non sentirà mai più Holly, la quale spera abbia trovato finalmente il suo posto nel mondo.

Secondo dichiarazioni della casa RR Auction, che ha curato l’asta, il manufatto, su indicazioni dello stesso Sosin, verrà esposto a Mosca e a Montecarlo. 

Share

About Author

scrivendovolo

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.